Installazioni

Workshop Maranola 2018

SCHEDA DI PROGETTO

Tipo di opera: installazione luminosa
Ruolo: progettazione e realizzazione
Luogo: Maranola (LT)
Periodo: 21-22 agosto 2018
Progettazione e organizzazione, direzione e coordinamento lavori:
Alessandro Zorzetto, arch., Giacomo Mencarini, membro fondatore di NbB

Realizzazione:
Silvano Bruscella, Francesco Paolo Capotosto, Felice Cimmino, Martina Colarullo, Sara Colarullo, Simona D’Anzelmo, Federica Di Ninni, Fulvio La Torre, Vittorio Magliozzi, Alessandro Marsiglia, Francesco Martello, Anna Maria Pasquali, Alberto Pistilli, Cristina Yulie Rossillo, Diana Sparagna, Alessandro Spinosa, Luigi Tommasino, Massimo Tommasino, Anna Uttaro, Marta Valente

Dati generali “Pesce”
Lunghezza: 7 metri
Larghezza massima: 3 metri
Altezza massima: 1.5 metri
Peso: inferiore a 2q

Dati generali “Seppia”
Lunghezza: 6 metri
Larghezza massima: 2.5 metri
Altezza massima: 1 metro
Peso: inferiore a 1q

Descrizione
Dopo il successo del workshop tenutosi qualche mese prima a Venezia, l’accoppiata Architetture precarie – Natural born Builders, in collaborazione con Bambuseto, è stata chiamata per contribuire all’edizione 2018 di Seminaria, festival di arte ambientale che ha luogo nel pittoresco borgo di Maranola (LT).
Sotto la direzione dell’architetto Zorzetto e dell’artigiano Mencarini, i partecipanti hanno dato vita a due corpi luminosi, realizzati in gran parte riutilizzando il materiale di Venezia: bambù, legno, corde in canapa.

Tema dell’edizione 2018 del Festival: l’acqua, che per un viareggino e un veneziano è sinonimo di mare. Ecco dunque che Seminaria diventa “Marinaria”, con un pesce e un osso di seppia che fluttuano nei “canyon”-vicoli di Maranola.

Ringraziamo:
Isabella Indolfi, Vincenzo Fiorillo, Marianna Fazzi, Diana Ciufo e tutti gli abitanti di Maranola.

Con il patrocinio di:
Seminariasogninterra
Ordine degli architetti di Latina

Altre installazioni


Scroll Up